Il personaggio... L'uomo, lo scrittore, la sua vita

MATTEO BONADIES

Imprenditore della Creatività

Partecipare le ansie del proprio tempo che attanagliano, in maniera latente, palese o subdola ma incisiva, le tensioni emotive che, se non rallegrano o lacerano, comunque condizionano l’intima e recondita serenità di molti dei contemporanei è quanto si è prefisso Matteo nei diversi settori in cui opera, evidenziando i conseguiti risultati ai distratti protagonisti della nostra epoca. Il lavoro, pur inteso quale mezzo di riscatto sociale della propria condizione, non è, ne può essere, il fine ultimo per giustificare la propria esistenza ma un valida necessità, di certo la migliore, attraverso le cui opportunità ogni essere raziocinante, valorizzando i talenti posseduti, trasmette le emozioni, manifesta le sofferenze, comunica le tensioni e le aspirazioni che connotano la propria condizione, con le esigenze da soddisfare, insieme alle auspicate attese per conseguire quella crescita interiore da coltivare nel raffronto dialettico con i propri simili.MATTEO BONADIES Imprenditore della Creatività Partecipare le ansie del proprio tempo che attanagliano, in maniera latente, palese o subdola ma incisiva, le tensioni emotive che, se non rallegrano o lacerano, comunque condizionano l’intima e recondita serenità di molti dei contemporanei è quanto si è prefisso Matteo nei diversi settori in cui opera, evidenziando i conseguiti risultati ai distratti protagonisti della nostra epoca. Il lavoro, pur inteso quale mezzo di riscatto sociale della propria condizione, non è, ne può essere, il fine ultimo per giustificare la propria esistenza ma un valida necessità, di certo la migliore, attraverso le cui opportunità ogni essere raziocinante, valorizzando i talenti posseduti, trasmette le emozioni, manifesta le sofferenze, comunica le tensioni e le aspirazioni che connotano la propria condizione, con le esigenze da soddisfare, insieme alle auspicate attese per conseguire quella crescita interiore da coltivare nel raffronto dialettico con i propri simili.

Si spiega in tal modo la sua tensione a voler analizzare, comprendere e descrivere le tante aspirazioni represse, le sofferenze non palesate, le motivazioni inconsce che portano ai variegati patemi repressi, alle diverse gioie desiderate, alle agognate conquiste perseguite.
Delineare, senza condizionare o peggio violentare, questi evolutivi stati d’animo, reconditi o palesi, intuibili o espressi, desiderati e perseguiti, non sempre conseguiti per “dare una mano” ai propri simili affinchè tendano sempre più ad elevarsi per partecipare il proprio meglio, è quanto si è prefisso fin da giovane Matteo Bonadies non solo approfondendo i necessari studi universitari per una migliore e rispondente specializzazione conseguita poi nel lavoro, ma partecipando attivamente alle esigenze della società di cui avverte di poter essere un attivo protagonista.
Dall’arte orafa, intesa come manifestazione della creatività che partecipa le emozioni che cementano l’umana famiglia - costituita nella desiderata e consacrata unione d’amore dell’uomo e della donna che genera la consapevole procreazione di nuove creature, volitive e razionali - alle tante susseguite affermazioni conseguite e dai più riconosciutegli nel settore delle relazioni umane, sociali, civiche, nazionali ed internazionali.
L’impellente bisogno di analizzare per comprendere e partecipare le diverse, e non sempre razionali, esigenze dei suoi contemporanei, ha indotto Matteo Bonadies assecondando il bisogno avvertito di doverne descrivere il pathos esistenziale intuito, ipotizzato o constatato - a doverlo descrivere con una semplicità discorsi- va razionale ed accattivante, per interessare, far comprendere e partecipare i più al meraviglioso tormento che dilania l’essere portato a sentirsi un protagonista attivo dell’evoluzione creativa della società di cui è un interessato e propositivo interlocutore.
Le sue esperienze, validamente riscontrate nelle diverse situazioni, veritiere alcune, le altre intuite ed elaborate dalla sua fervida fantasia e comunque descritte nelle diverse elaborazioni    ipotizzate, sono rivisitate o costruite nel credibile vissuto argomentato e descritto nei tanti e diversi libri di cui è ricca la sua collana di interessanti letture divulgative.
La sua creatività, incentivata dall’attività im- prenditoriale bene avviata e con accortezza condotta, favorita dalla cupidigia imperante suscita- ta dall’oro - metallo prezioso, desiderato e merce lucrativa di possesso e di scambio per l’econo- mia locale e mondiale - è stimolata dall’ambìto possesso a cui molti bramano, interessati non soltanto ad una valido suo baratto ma ad un fun- zionale e quanto mai utile strumento di politica economica da saper usare, non solo nelle buone relazioni interpersonali, soprattutto nelle contrat- tazioni nazionali ed internazionali.
L’esperienza e la diversità dei temi trattati nei suoi libri e la fruibilità narrativa dai lettori ricercata, e in gran parte condivisa, lo fa considerare tra gli scrittori più accreditati per la gradevole piacevolezza degli argomenti trattati e condivisi, e per l’attualità delle situazioni descritte.

Vita da scrittore

Schermata_2013-12-13_a_15.31.46.pngScorrendo i titoli, diversi ma di grande attualità, della sua notevole “produzione” si ha la con- ferma orientativa delle scelte condivise dai lettori e delle loro preferenze di acquisto fatte - non sol- tanto durante le preparate manifestazioni edito- riali organizzate per la “prima presentazione del libro” - mediante le richieste dei nuovi libri editi,
6    esposti e proposti nelle tante e diverse “settima- ne di cultura” e nelle “conversazioni con gli auto- ri” organizzate nei centri storici dei borghi antichi e nei diversi “Circoli Unione” delle città pugliesi, nelle riunioni dei diversi club di “èlite” di notoria diffusione, nei singolari Castelli Normanno-Svevi o Aragonesi e nei caratteristici palazzi, un tempo abitati dalla nobiltà del luogo, adibiti dai Comuni ad esposizioni ed incontri di cultura e d’arte:
“Comunque ed in ogni caso”, edito nel 1992 dal Gruppo Edicom di Milano (1° premio in- ternazionale dell’Accademia Eurafram di Roma);
“Amica Mia”, edito nel 1997 da Schena Edi- tore di Fasano - Br - (1° premio “la Lizza d’Oro”, Marina di Carrara);
“Golfo Aranci”, edito nel 1997 da Editrice Rotas di Barletta - Bt - (2° premio ex aequo “la Lizza d’Oro”, Marina di Carrara);
“Vento di Libeccio”, edito nel 2002 da La- terza Editore di Bari (1° premio internazionale
Navarro 2006 a Santa Maria di Belice, Sciacca - Ag; 1° premio “Primavera Strianese 2003”, Na- poli; 1° premio “Carter 2003” di Prospettiva Edi- trice, Roma; premio “Il Viaggio Infinito 2003” a Roma; premio nazionale “Cesare Pavese - M. Gori 2004”; premio internazionale “Portus Lunae 2006”);
“21 racconti all’ombra del caminetto”, edi- to nel 2003 da Editrice Rotas di Barletta - Bt - (premio “Alfonso Di Benedetto Senior 2006; tra- dotto in lingua rumena e presentato a Bucarest    7 nell’aprile 2007);
“lo... Donna”, edito nel 2006 da Laterza Edi- tore di Bari (premio internazionale “Cinque Terre - Ettore Cozzani 2006”; premio “Città di Pompei 2006”; da cui è stato tratto il cortometraggio con la regia e la sceneggiatura di Pino QuartuIlo);
“Tano - una vita inquieta”, edito nel 2008 da Joker Edizioni di Novi Ligure);
“Vita di Coppie”, edito nel 2009 da Laterza Editore di Bari;
“La Mansarda di Cartone”, edito nel 2011 da Laterza Editore di Bari;
“21 Dicembre 2012 - William e Jane” , edito nel 2011 dalle Edizioni Croce di Roma;
“Pater Familias”, edito nel 2013 da Milella Edizioni di Lecce.
La stima per la rinomata, longeva ed apprez- zata professionalità imprenditoriale perseguita con pervicace costanza e tenacia - è da tempo consulente del Magistrato presso il Tribunale di Trani - gli è stata riconosciuta anche dalla Re- pubblica di Malta che da trascorsi decenni gli ha conferito “honoris causa” di poterla diplomatica- mente rappresentare, nel Consolato di Bari, nel- le Regioni Puglia, Basilicata e Molise della Re- pubblica Italiana, conferendogli, altresì, la laurea
8    H.C. in Scienze Diplomatiche rilasciatagli dall’U- niversità degli Studi “Sancti Cyrilli” di Malta. La frenetica attività imprenditoriale e commerciale, seguita con ponderata professionalità, nel favo- rire i rapporti intessuti nella società in cui vali- damente opera, gli ha consentito di ottenere le prestigiose onorificenze di:
- Cavaliere dell’ Ordine Equestre di San Silve- stro Papa e del Sovrano Ordine degli Ospeda- lieri di San Giovanni di Gerusalemme (l’Ordine di Malta);
- di Accademico Onorario della “Milizia Cro- ciata” di Terra Santa; dell’Accademia Tiberina di Roma; dell’Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali;
- la desiderata “Legion d’Oro”; riconoscimenti favoriti anche dall’indubbia ammi- razione suscitata dalla notevole ed interessante produzione letteraria, letta e, pertanto, condivisa ed apprezzata.
Una forte esperienza di vita che, oltre ad appagare la sua non comune fertile creatività, apprezzata non solo nella società in cui opera, gli consente comunque di comprendere quell’u- niverso incommensurabile che contrassegna le creature, sempre protese alla ricerca della se- renità e dell’appagamento interiore, premesse capaci di contrassegnare una diversa connota- zione alla fragile caducità dell’ intensa e breve avventura terrena, comunque da realizzare nel libero arbitrio concessoci dal Creatore.

antalya escort antalya escort mersin escort samsun escort kusadasi escort mersin escort adana escort eskişehir escort istanbul escort gaziantep escort bodrum escort izmir escort bursa escort kayseri escort ankara escort netspor canlı mac izle