Venerdì, 15 Gennaio 2016 19:16

Si legge sempre meno. Il libro in difficoltà: si stava meglio quando si stava peggio?

Vota questo articolo
(0 Voti)

Non siamo più abituati a tenere un libro tra le mani, forse nemmeno più un giornale.

Le notizie e tutte le informazioni di cui necessitiamo ci giungono per le vie più disparate, quasi sempre dal cellulare.
Ho visto una bellissima vignetta in cui si ironizzava sul fatto che prima nei mezzi pubblici nessuno parlava o socializza, ma leggeva il giornale, adesso nessuno parla o socializza, tutti mantengono lo sguardo fisso sui propri cellulari, presi tra social e messaggini. Nulla di male in realtà, in un mondo in cui le notizie viaggiano alla velocità della luce, perlomeno tutti o quasi sono sempre aggiornati. Nulla di male però nel profumo di un buon libro, ricordo ancora quando ne ricevevo uno in regalo, l’emozione di sfogliare per primo quelle pagine incantate, ricche di vita e narrazioni, informazioni fantastiche o racconti di paesaggi immensi.

Ricordo il profumo e la gioia della mente quando, inconsapevole, voracemente leggevo, non potendo mai immaginare che a distanza di anni sarei diventato uno scrittore. Ora mi rivedo negli occhi dei miei nipoti e ancor prima ho rivisto quella voglia di leggere nei miei figli, forse ammaliati da una figura per loro da emulare. Allora il problema è negli esempi che si ricevono? In realtà è proprio così, non credo che tutta la colpa sia nelle mani dei nostri ragazzi, quanti genitori regalano ancora libri?

L’Istat nella sua indagine sulla lettura al 2014 parla chiaro, anzi chiarissimo, il numero dei lettori cala di anno in anno del 2% circa, le donne leggono più degli uomini e la percentuale di coloro che vengono definiti “lettori forti” restano di un buon 14%, pochissimi, però continua a salire la vendita di e-book. Nel Mezzogiorno inoltre, e qui entriamo in gioco noi con la nostra provincia, si legge molto meno che nel resto d’Italia. Quali in rimedi allora? Iniziare da una buona educazione familiare non guasterebbe, trasmettere il piacere della lettura anche solo condividendo con i più piccoli una libreria variegata in cui possano attingere ciò che più li attrae, poi il percorso sarà tutto nelle loro mani e se sarà amore a prima vista nessuno potrà più fermarli.

Letto 166941 volte Ultima modifica il Mercoledì, 20 Gennaio 2016 17:41
Altro in questa categoria: Scrivere, una passione prepotente »
antalya escort antalya escort mersin escort samsun escort kusadasi escort mersin escort adana escort eskişehir escort istanbul escort gaziantep escort bodrum escort izmir escort bursa escort kayseri escort ankara escort netspor canlı mac izle